Ufologia & Mistero : Astronauta confessa prima di morire: “gli Alieni ci hanno aiutato ad evitare l’Apocalisse Nucleare durante la Guerra Fredda”

Edgar Mitchell, ex astronauta della NASA, e stato il sesto essere umano a mettere piede sulla luna durante la missione Apollo 14 nel 1971. Dopo essersi ritirato, ha dedicato la sua vita allo studio scientifico non convenzionale della vita extraterrestre.

Edgar è morto in Florida, negli Stati Uniti, nel mese di Febbraio 2016, aveva 85 anni. Tuttavia, prima di lasciare la Terra nel suo ultimo viaggio, Mitchell ha scioccato il pubblico quando, durante un’intervista al quotidiano britannico Mirror Online , ha rivelato che gli alieni hanno visitato la Terra durante la Guerra Fredda con le intenzioni di evitare una guerra nucleare.

“La mia esperienza personale parlando con le persone ha chiarito che gli ET stavano tentando di impedirci di andare in guerra e contribuire a creare la pace sulla Terra”, ha detto al  Mirror Online in un’intervista l’astronauta. “

Nello specifico, l’astronauta ha fatto riferimento agli avvistamenti UFO nelle basi militari:

“Ho parlato con diversi ufficiali dell’Air Force che hanno lavorato in queste basi durante la Guerra Fredda. Mi hanno detto che gli UFO venivano visti spesso e che erano in grado di disattivare i loro missili. Altri funzionari della costa del Pacifico hanno detto che i loro missili venivano spesso abbattuti da navi aliene. C’era molta attività in quei giorni”. Secondo Mitchell, il governo degli Stati Uniti ha sistematicamente nascosto tutti i tipi di informazioni su questi incidenti.

A tal fine, nel 1974, fu firmata una legge sulla sicurezza nazionale che proibiva la divulgazione di qualsiasi informazione riguardante tali avvistamenti. “White Sands era un terreno di prova per le armi atomiche – e questo è ciò a cui erano interessati gli extraterrestri. Volevano sapere delle nostre capacità militari”, ha detto Mitchell.

Ma molte persone rimangono scettiche nonostante il fatto che non solo Mitchell, ma molti altri ex astronauti, ufficiali militari e alti funzionari del governo hanno parlato della vita aliena e degli UFO, per non parlare degli innumerevoli documenti top secret declassificati che sono stati resi disponibili al grande pubblico negli ultimi due anni.

Inoltre, il dottor Mitchell, che aveva una laurea in ingegneria aeronautica e un dottorato in Scienze aeronautiche e astronautiche, sosteneva che l’occultamento dell’UFO di Roswell era reale. La NASA ha risposto alle accuse del Dr. Mitchell in passato dicendo: “La NASA non tiene traccia degli UFO. La NASA non è coinvolta in alcun tipo di copertura sulla vita aliena su questo pianeta o in qualsiasi parte dell’universo. Il dottor Mitchell è un grande americano, ma non condividiamo le sue opinioni su questo tema.”

Recentemente, il pubblico è stato informato di un programma del Pentagono top secret chiamato “The Advanced Aerospace Threat Identification Program”, dove lo stesso ministero delle difesa ha palesemente dichiarato che indagato sugli avvistamenti UFO e l’attività extraterrestre sulla Terra. L’uomo che gestiva il progetto top secret, il signor Luis Elizondo ha scritto in una lettera di dimissioni al Segretario alla Difesa Jim Mattis il seguente testo:

Nonostante le prove schiaccianti sia ai livelli classificati che non classificati, alcuni individui nel Dipartimento [Difesa] rimangono fermamente contrari a ulteriori ricerche su quella che potrebbe essere una minaccia tattica per i nostri piloti, marinai e soldati, e forse anche una minaccia esistenziale per la nostra sicurezza“.

Perché non viene detta la verità sugli Ufo

Ma perché tenere tutto nascosto? La risposta? Non è che l’umanità non è pronta per una simile verità, anche perchè uesto discorso poteva valere negli anni 50 ma non oggi. Secondo Edgar Mitchell alla base di tutto ci sono gli interessi economici e cita una frase del discorso finale del presidente Eisenhower: “diffidate della struttura industriale militare”. Poi precisa che non bisogna ricondurre tutto all’industria militare perchè ci sono altre “strutture” come l’industria aeronautica che potrebbero trarre un vantaggio economico enorme dal controllo esclusivo di tecnologie aliene: “Pensate a cosa possa significare questo rapportato al viaggio nello spazio”, e aggiunge anche: “Pensate alla quantità di soldi che gira intorno a questa vicenda”.  Di seguito, il video di una delle sue ultime interviste.

Fonte: