Ufologia : Uno strano oggetto volante visto stazionare nel cielo di Las Vegas, Nevada.

L’assenza di rumori, la frequentazione di luoghi isolati, il sorvolo di impianti e giacimenti idrici nonché la preponderanza nell’apparire prevalentemente nelle ore notturne, sono tutti particolari questi che accomunano molti degli avvistamenti Ufo.

Uno studio statistico, completato nel 1979 da Erich Zürcher, su 147 casi di RR3 (incontro ravvicinato del terzo tipo e con i rispettivi occupanti) gli UFO rettangolari occupano il quinto posto nella classifica generale.

Nonostante le strane storie di incontri ravvicinati con oggetti volanti dalla forma inusuale, l’Air Force ha preso seriamente in considerazione alcuni avvistamenti UFO, organizzando una serie di studi tra cui il controverso Project Blue Book , che dal 1952 al 1969 ha cercato di studiare e fornire una risposta esaustiva su quello che e’ diventato un autentico fenomeno moderno.

Molti si chiedono se tali oggetti volanti siano da ricondursi a delle autentiche navicelle spaziali o a dei velivoli altamente avanzati gestiti segretamente dalle agenzie militari e dall’intelligence venute in possesso di tecnologie particolarmente all’avanguardia con i tempi in cui viviamo.

Quello che è apparso lo scorso 29 ottobre 2017 nei cieli di Las Vegas, era uno strano oggetto volante dallo strano aspetto rettangolare il quale sembrava cambiare ripetutamente forma come se stesse tentando di camuffarsi con il cielo circostante. Ovviamente la spiegazione più razionale potrebbe essere quella del sacco di plastica sballottato dai forti venti d’alta quota o di un nuovo tipo di aquilone. Probabilmente nessuna di queste spiegazioni è quella corretta per cui non ci rimane altro che giocare d’immaginazione e trovare una risposta nelle nostre intime convinzioni extraterrestri.


Fonte:


Salva